Cosa cambia con EN 81-20 e 81-50 dal 01-09-17 - Ascensori Treviso WM Elevatori. S.r.l.

Vai ai contenuti

Menu principale:

Normative
Ascensori, cosa cambia con le nuove EN 81-20 e 81-50?
Riformulata la parte del vano di corsa, dell'impianto elettrico, dell'attrezzatura elettrica e delle porte di piano e cabina

Recentemente tradotte e pubblicate in lingua italiana dall’UNI, le nuove norme europee EN 81-20 e EN 81-50 stabiliscono le regole di sicurezza per la costruzione e l'installazione degli ascensori e si applicano agli impianti elettrici (sia a frizione sia a tamburo) e a quelli idraulici. Queste due nuove norme sono destinare a sostituire le “vecchie” parti 1 e 2 della EN 81.

NOVITA'.
Le principali novità riguardano il profilo tecnico e strutturale delle norme. Da un punto di vista strutturale, se la 81-1 si applica agli ascensori elettrici e la 81-2 a quelli idraulici, ora la EN 81-20 racchiude entrambe le "vecchie" norme, senza però contemplare le parti inerenti la progettazione, inserite invece nella 81-50. Sotto il profilo tecnico invece le nuove norme vedono una riformulazione della parte del vano di corsa, dell'impianto elettrico, dell'attrezzatura elettrica e delle porte di piano e cabina. Minori modifiche hanno riguardato anche lo spazio del macchinario (cabina e sistemi di sospensione)

IMPLICAZIONI PER I PROSSIMI ANNI.
 Ovviamente nel corso dei prossimi due anni non solo dovranno essere revisionate le norme in cui vengono citate le parti 1 e 2 della EN 81, ma anche costruttori, installatori e manutentori dovranno adeguarsi alle novità introdotte. Per adeguarsi ci sarà tempo fino al 31 agosto 2017. Fino a questa data, le vecchie 81-1 e 81-2 e le nuove 81-20 e 81-50 potranno tranquillamente coesistere e starà all'installatore decidere quali norme applicare. Dopo il 31 agosto 2017, invece, le vecchie norme non potranno più essere applicate e rimarranno in vigore solo le nuove 81-20 e 81-50.

Con l’apertura del nuovo anno cresce l’interesse per due norme del mondo ascensori pubblicate nel 2014 dal Comitato Europeo di Normazione. A partire dal 1 Settembre 2017 entreranno in vigore con l’obiettivo di aumentare sicurezza e comfort di ascensori e montacarichi.
 
Dalla data indicata, tutti i nuovi ascensori verranno collaudati attenendosi ai dati di progettazione aggiornati alle nuove EN 81-20 e EN 81-50.
 
Ma quali sono i principali cambiamenti che coinvolgono queste tipologie di impianti?
 
Il cuore della normativa sono i requisiti di sicurezza migliorati per gli utenti e per il personale addetto alla manutenzione. La EN 81-20 definisce i requisiti tecnici per la costruzione di impianti ascensori. La EN 81-50 si riferisce invece alle regole di progettazione, ai calcoli e alle prove dei componenti per ascensori.
 
In modo particolare le novità riguardano: 

Sicurezza e comfort per gli utenti
  • Maggior illuminazione in cabina sia durante l’operatività che in emergenza; 
  • Distanza ridotta tra i raggi della barriera di fotocellule per evitare le collisioni con oggetti piccoli; 
  • Resistenza e durata delle pareti di cabina e delle porte di piano e di cabina.

Sicurezza per il personale addetto alla manutenzione:
  • Requisiti per i manutentori in operatività in testata ed in fossa; 
  • Illuminazione nel vano di corsa
  • Resistenza ed altezza della balaustra sul tetto di cabina; 
  • Requisiti per gli stop di sicurezza in fossa.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu